8 min read

RPG multigiocatore con un gameplay complesso e interessante per gli appassionati del genere, il tutto condito da un mondo popolato da insetti giganti

Smalland: Survive the Wilds - Release Date Trailer

La Merge Games ha diversi affari per le mani, infatti sono ben cinque i titoli in arrivo, due dei quali entro breve. Mi riferisco a Smalland, che uscirà in early access il 29 marzo 2023, e a Bramble, altro titolo prodotto dalla Merge Games ma sviluppato dalla Dimfrost Studio, di cui ho già parlato, che uscirà il 27 Aprile 2023.

Smalland

Smalland, dunque, è una creazione interamente della Merge Games, publisher di videogiochi a livello globale, sviluppatori e distributori con sede a Manchester, UK.

Specializzata in contenuti tripla-I, la Merge Games predilige personaggi colorati. atmosfere mozzafiato e un gameplay illuminante.

Merito di questa azienda l’uscita di molti titoli ormai famosi, in tutto il mondo per PC, console e piattaforme streaming, tra cui Teenage Mutant Ninja Turtles: Shredder’s Revenge, Dead Cells, Spirit of the North, Alex Kidd in Miracle World DX e molti altri.

Ma vediamo di cosa parla Smalland.

PICCOLE PERSONE VS INSETTI

Abbiamo un protagonista, Vanguard, il quale si trova con una missione urgente da portare a compimento, e siamo in un’ambientazione squisitamente fantasy, tanto da avermi ricordato immediatamente “Il Signore Degli Anelli”.

Un’ambientazione in cui ci sono secoli di storia e leggende tramandate di generazione in generazione, storie sul Mondo della Superficie, dove un tempo, prima il Tempo dei Giganti, gli abitanti vivevano liberi sotto il Sole e la Luna.

Vanguard si trova in un momento successivo alla fine del Tempo dei Giganti, ma qualcosa mi lascia intendere che la pace sia ancora lontana.

Smalland

Gli abitanti di questa storia si trovano a dover affrontare molti pericoli, uno tra tutti, la Natura stessa. Una natura selvaggia, abitata da creature feroci e gigantesche, perché i nostri personaggi sono talmente piccoli che persino una farfalla può diventare pericolosa.

Essi stessi hanno un aspetto riconducibile a quello degli insetti, come ad esempio le antenne sulla testa o le sottili ali trasparenti. I corpi sono per lo più umani, piccolissimi, come detto, e hanno le orecchie a punta come gli Elfi.

Sono, sostanzialmente, delle tribù di uomini-insetto soldato che dovranno creare la loro legacy per sopravvivere all’ambiente ostile.

Smalland personaggi

In questa “Terra dei Piccoli” ci sarà molto da esplorare, essendo un Open World, un mondo naturale, fatto di boschi e specchi d’acqua, con luci e colori vividi, che ricorda lo stesso di Bramble, ma anche paludi e strane rovine dei tempi antichi.

Le pozzanghere sono grandi come laghi, gli alberi alti come grattacieli e le crepe nelle strade sono veri e propri burroni.

I pericoli sono dunque molti. Formiche, scarafaggi, coleotteri, vespe e ragni sono minacce reali, capaci di mangiare i nostri abitanti come fossero spuntini. Il meteo e le stagioni, inoltre, sono in costante evoluzione e per sopravvivere un giorno in più, è necessario prepararsi a dovere.

Durante l’esplorazione, troveremo diversi PNG che ci daranno informazioni preziose sulla storia di questo mondo, così come troveremo altri preziosi elementi, ovvero le ricette con cui si potrà domare e cavalcare le creature selvagge, che da semplici nemici, diventeranno preziosi alleati.

Smalland materiali

Caratterizzato dalla semplicità tipica delle ambientazioni fanatsy, con personaggi intenti a sopravvivere con mezzi primitivi ma anche magici, alle prese con la conquista di territori o dalla difesa degli stessi in cui vivono, Smalland ha una storia, è vero, ma credo ci siano altri aspetti a cui la Merge Games ha deciso di dare maggiore importanza.

UN GIOCO PIENO DI ELEMENTI

Smalland è pieno di elementi – forse troppi -, con un gameplay complesso e ambizioso.

Si tratta sostanzialmente di un RPG con progressione nei materiali. La raccolta e il raffinamento delle risorse sarà utile  per la costruzione di un accampamento con più livelli di materiali, da foglie a ramoscelli fino alla pietra. Una volta scelto il proprio posto, inizierà la fase costruttiva del proprio insediamento in cima agli alberi.

Smalland insediamento sugli alberi

Anche la creazione delle armature è importante. Grazie ad esse avremo un aumento di resistenza e abilità e in questo mi ha un po’ ricordato Diablo, anche dall’interfaccia. Combinando le varie armature, potremo personalizzare il proprio look, quindi tante cose da fare finora.

Smalland interfaccia

Ma non finisce qui, perché Smalland è principalmente un multiplayer online, in cui si può giocare fino ad un massimo di dieci persone, con cui si potrà fare squadra, dunque esplorare insieme, combattere e costruire, facendo squadra con i propri amici.

Chi ha giocato o ha presente il survival Valheim uscito il 2 febbraio 2021, avrà un’idea più chiara sul gameplay, dove la sopravvivenza e l’esplorazione sono le caratteristiche principali.

UN APPROFONDIMENTO SULL’EARLY ACCESS

La Merge Games ha rilasciato una dichiarazione in merito alla scelta dell’early access e ci tengo a riportarla fedelmente:

“Il nostro obiettivo è assicurarci che le meccaniche di gioco di base, la premessa e il tono siano completamente pronti per l’Accesso anticipato. Inoltre vorremmo contribuire a plasmare il gioco collaborando con la comunità, mentre continuiamo a espandere i nostri sistemi e lo stesso mondo di gioco. Smalland punta a essere un grande gioco in termini di profondità e di dimensioni della mappa, e continuerà a crescere durante l’Accesso anticipato.”

Per quanto tempo questo gioco rimarrà in accesso anticipato?

“Vogliamo implementare nel gioco tutto quello che abbiamo previsto inizialmente. Vogliamo anche assicurarci che Smalland sia un gioco amato dalla comunità. Per raggiungere entrambi questi obiettivi, crediamo che siano necessari dai sei mesi a un anno, a seconda del feedback degli utenti.”

Quali saranno le differenze fra la versione completa e quella ad accesso anticipato?

“Continueremo ad ampliare il mondo di Smalland con altre creature con cui collaborare, altre missioni, più dettagli, maggiori possibilità di personalizzazione e un’ulteriore espansione del mondo di gioco.”

Qual è lo stato attuale della versione in accesso anticipato?

“Un gioco completamente fruibile in modalità singola o cooperativa con creature, cavalcature, set di armature collezionabili e missioni inserite all’interno del mondo colossale di Smalland.”

Il prezzo del gioco varierà durante e dopo l’accesso anticipato?

“Sì, puntiamo a un prezzo ridotto dell’Accesso anticipato per coloro che sostengono il gioco, man mano che aggiungiamo ulteriori contenuti nel periodo di Accesso anticipato.”

Come pensi di coinvolgere la Comunità durante il processo di sviluppo?

“Siamo molto attivi nelle discussioni su Steam, ma lo siamo ancora di più nel canale Discord dedicato a Smalland. Il feedback dei giocatori è più che benvenuto ed è molto apprezzato nella fase di sviluppo di Smalland. Al momento stiamo ascoltando la comunità, tenendola aggiornata il più possibile sui nostri progressi. Organizzeremo anche fasi di testing focalizzate e closed beta per raccogliere il maggior numero di feedback e assicurarci di raggiungere le nostre aspettative e quelle dalla comunità.”

Questa cosa mi ha fatto pensare alla strategia che stanno adottando in molti, anche se non sempre si parla di early access. l’Unfold Games, ad esempio, in questo periodo di sviluppo di Bloody Hell Hotel, sta interagendo il più possibile con la propria community, per poter arrivare a soddisfare le richieste più interessanti proposte sempre tramite Discord, nel loro canale ufficiale. Ma anche loro parlando di possibili aggiornamenti futuri, a seguito del lancio del gioco, come l’implementazione della versione VR, richiesta più volte ma non presente attualmente nella deadline del gioco.

Trovo che sia un modo intelligente per creare un prodotto che riceverà sicuramente il plauso e il favore in generale dei videogiocatori.

(in ing: il favore, l’apprezzamento)

A CHI PUÒ PIACERE

Ci sono molti fattori che potenzialmente determinano una buona riuscita di mercato per questo titolo.

Innanzitutto il fatto che sia un RPG, cosa che garantisce già di per sé una gran fetta di pubblico. In più, elementi come la grafica, le colonne sonore, che sempre per coloro appassionati di fantasy in stile Tokien, sapranno molto apprezzare. Ma più di tutto, a mio avviso, è la presenza di questi insetti giganti a rendere il tutto particolarmente accattivante.

Smalland

Un altro punto a favore di questo progetto è il suo rilascio in early access, come già anticipato nel capitolo precedente.

Ma analizziamo meglio questi “punti di forza”.

La grafica, a mio avviso, è ben fatta, ma nulla di sbalorditivo né di molto sentito, è un po’ una sorta di compito poco più che sufficiente. L’aspetto tecnico indubbiamente c’è, siamo ai giusti livelli per un titolo di categoria tripla-i, ma manca una caratterizzazione più peculiare, sia delle ambientazioni che dei personaggi.

Smalland combattimento

Gli insetti sono fatti piuttosto bene, e meno male, visto che sembrano essere i veri protagonisti del gioco.

La tipologia stessa del gioco, inoltre, dà la possibilità a moltissimi utenti di trovarci interesse, soprattutto per la componente online.

Per coloro che, come me, danno priorità alla storia e all’estetica originale di un gioco, potrebbero non avere interesse in questo titolo e rimanere delusi.

Smalland

Ci sono molti ingredienti in Smalland, che lo rendono un titolo indubbiamente appetibile, ben fatto, con una buona strategia di marketing, ma credo che personalmente darò la precedenza a Bramble, anche se uscirà un mese dopo.

Link utie:

Smalland sito ufficiale

Sono un'artista italiana che ha iniziato un po' tardi ad appassionarsi al mondo dei giochi ma che se ne è innamorata subito. Non sono una gran giocatrice e scelgo titoli che si adattino alle mie preferenze personali, ma posso apprezzare soprattutto i contenuti grafici e le soluzioni artistiche. Inoltre, sto imparando a conoscere anche tutte le affascinanti funzionalità del game development.